I mastella’s

Opere di misericordia
‘Beatrice Borromeo è una ragazza di buona famiglia diventata velinista non so bene in base a quale concorso. Ma io devo pensare a quei 7 milioni e mezzo di poveri che, al contrario della signorina Beatrice Borromeo, non hanno famiglie che possiedono ville sul lago’
(Clemente Mastella, ministro della Giustizia, conferenza stampa, 5 ottobre 2007)

‘Anche il caso della famiglia Mastella dimostra che non sempre le società private sono così cattive (…). Il 3 dicembre 2004 nello studio del notaio Claudio Togna (dell’Udeur anche lui) c’era una riunione familiare. I Mastella al gran completo facevano la fila per stipulare atti e il povero Togna sfornava atti come una pizzeria di Ceppaloni. Sandra Mastella ha comprato l’appartamento dove dorme il marito e si è impegnata a prendere la residenza lì per ottenere le agevolazioni fiscali. Per lei un ottimo affare: 500 mila euro per un appartamento che include una veranda abusiva (condonata) e la terrazza su tre lati che guarda il Tevere e Monte Mario dall’ottavo piano. Subito dopo la moglie del ministro ecco arrivare i figli Elio e Pellegrino. Comprano altri quattro appartamenti, due a testa. I prezzi erano davvero allettanti. A Pellegrino vanno il primo piano da 4,5 vani per 175 mila euro e altri 6 vani al quarto piano per 300 mila euro. Va ancora meglio al fratello che si accaparra un terzo piano con 5,5 vani per soli 200 mila euro e un miniappartamento con ingresso, camera, bagno e terrazza a livello per 67.500 euro, nemmeno il costo di un box in periferia. Le case sono state pagate in gran parte grazie ai mutui concessi da San Paolo (400 mila euro alla moglie) e Bnl (un milione e 100 mila euro ai figli che dovranno versare una rata mensile di 6.430 euro). E che nessuno vada in giro più a dire che Initium è cattiva con gli inquilini’
(Marco Lillo, ‘Casa Nostra’, L’Espresso, 30 agosto 2007)

‘I dipartimenti e gli uffici di Palazzo Chigi non hanno ancora pubblicato l’elenco dei consulenti. ‘Ma nel frattempo’, spiega il segretario generale Carlo Malinconico, ‘i pagamenti degli incarichi conferiti dopo la finanziaria del 2007 sono sospesi’. Chi è sul Web invece può incassare. Ed ecco spuntare una lista infinita di avvocati, ingegneri, commercialisti, architetti o semplici ragionieri. Pochi i nomi noti. Come Pellegrino Mastella, figlio del Guardasigilli e consulente di Bersani allo sviluppo economico per 32 mila euro’ (Marco Lillo,’Consulenti d’oro’, L’Espresso, 23 agosto 2007)

‘Sottoscritto a Palazzo Mosti dal sindaco Fausto Pepe e dal presidente Elio Mastella un protocollo d’intesa tra il Comune di Benevento e l’associazione culturale onlus ‘Iside Novà che definisce gli ambiti operativi per la realizzazione delle linee di cooperazione tra l’ente e l’associazione per quanto riguarda le attività di progettazione, organizzazione, promozione e sponsoring della manifestazione ‘Quattro notti e… più di luna piena’, che a partire dalla prossima edizione verrà organizzata dal Comune di Benevento. Le attività saranno svolte sulla base delle indicazioni fornite da un apposito Comitato di indirizzo, che sarà formato da rappresentanti del Comune di Benevento e dell’associazione culturale onlus Iside Nova. ‘Con la firma del protocollo – spiega Pepe – poniamo fine a una dicotomia tra Quattro Notti e Città Spettacolo che non aveva ragione d’essere e conseguentemente superiamo una criticità dovuta al fatto che una manifestazione, come quella ideata da Iside Nova, pur proiettando Benevento sul più ampio palcoscenico nazionale e pur avendo contribuito in maniera determinante al rilancio del centro storico, non avesse un coinvolgimento diretto del Comune. Eppure – aggiunge Pepe – credo che non vi siano state altre manifestazioni come Quattro Notti in grado di incidere sull’economia della città. Oggi, finalmente, Benevento può annoverare due manifestazioni di straordinaria importanza tra i grandi eventi della Regione Campania e può usufruire del finanziamento più cospicuo mai elargito dalla Regione, e cioè 1.150.000 euro”
(Gino Morgillo, ‘Intesa Comune-Iside Nova: fondi per oltre 1 mln di euro’, www. denaro. it , 8 marzo 2007)

‘Più di 70 spettacoli da vedere gratis in piazza e tutti nomi di altissimo livello, come Raf, Mario Biondi, i Vertigo, Daniele Silvestri, Roberto Vecchioni, Francesco Baccini, James Taylor Quartet, Gipsy Kings, Dirotta su Cuba, Katia Ricciarelli e i K3, Pino Insegno, Gigi Sabani, Vittorio Marsiglia, selezione regionale dello Zecchino d’Oro con Cino Tortorella, ma
anche gli ‘Incontri con gli Autorì con il cardinale Renato Martino, il senatore a vita Giulio Andreotti, il Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, il giornalista Bruno Vespa. Sono questi alcuni dei protagonisti della XI edizione di ‘Quattro notti e… più di luna piena’, in programma a Benevento dal 10 al 15 luglio prossimo. Il cartellone della manifestazione, promosso a grande evento della Regione Campania, è stato presentato ieri pomeriggio nella suggestiva cornice di palazzo Paolo V di Benevento dal sindaco di Benevento, Fausto Pepe, dall’assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio, dal presidente dell’associazione onlus Iside Nova, Elio Mastella, e dal direttore artistico della manifestazione, Renato Giordano. (…) Ad illustrare il ricco cartellone è stato il direttore artistico della manifestazione Renato Giordano mentre il presidente Elio Mastella si è detto ‘entusiasta del programma e dell’impegno mostrato dal Comune per l’organizzazione dell’evento, ideato dall’associazione onlus Iside Nova’. ‘Ringrazio infine tutti i grandi sponsor – ha concluso Mastella – che ci hanno consentito di portare a termime anche quest’anno la manifestazione che per numero e qualità di spettacoli e per numero di presenze di pubblico è sicuramente uno degli eventi più importanti che si tengono in Campania’. Alla presentazione dell’evento è intervenuta anche Alessandra Lonardo (moglie del ministro Clemente e madre di Elio, ndr), presidente del Consiglio regionale della Campania: ‘La kermesse è all’attenzione del mondo universitario – dice – sono già quattro le tesi di laurea discusse, per analizzare i tanti aspetti legati all’iniziativa”
(Cecilia Del Gaudio, ‘Arte e cultura sotto la luna piena’, www. denaro. it, 13 giugno 2007)

‘Si è chiusa domenica scorsa una settimana ricca di eventi a Benevento. Si sono tenute infatti ben cinque manifestazioni che hanno posto il capoluogo sannita al centro dell’attenzione nazionale e internazionale. La settimana si è aperta martedì sera con l’ormai tradizionale premio ‘A prescindere’, esplicitamente dedicato a Totò e ideato dalla presidente del consiglio regionale Sandra Lonardo, presente alla serata in compagnia del marito, il ministro della Giustizia Clemente Mastella. Tra i premiati di quest’anno, con la conduzione di Pippo Baudo, spiccano i nomi di Claudio Baglioni e della sua associazione ‘O scià’, di Guido Bertolaso, capo della Protezione Civile, recentemente dimessosi da commissario speciale per l’emergenza rifiuti a Napoli, dei giornalisti Franco Di Mare, Paola Ferrari e Alfonso Signorini, dell’ex calciatore Fulvio Collovati (…). Elio Mastella evidenzia la necessità, per l’anno prossimo, di ‘spalmare gli eventi di ‘Quattro notti e… più di luna pienà lungo tutto l’arco dei 365 giorni per arricchire l’offerta culturale della città”
(Andrea Nastri, ‘Benevento ‘A prescinderè premia anche Bertolaso’, www. denaro. it , 21 luglio 2007)

‘Non so se siamo pagati troppo, probabilmente un po’ meno del giusto’
(Clemente Mastella, ministro della Giustizia, La Stampa, 3 ottobre 2007)

(12 ottobre 2007)

 

Fonte: repubblica.it

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.